strumenti gestione marketing digitale

Marketing digitale: si investe sempre di più nel Content Marketing

Continua a crescere il numero delle aziende che scelgono di comunicare attraverso iniziative di branded content ed entertainment.
Le scelgono a complemento delle attività di comunicazione più tradizionali, con un 18% che le elenca comunque tra le leve principali del proprio media mix, e con
esiti positivi, tant’è che ben il 70% dichiara di aver investito in branded content e di voler ripetere l’esperienza. Il 25% non ha invece ancora investito su questo fronte ma è intenzionata a farlo nel 2019, mentre solo il 4,5% dichiara di non essere interessato (era l’11% lo scorso anno).
I dati emergono dalla nuova edizione del sondaggio effettuato da Brand News tra i suoi lettori marketer di aziende che investono in pubblicità.

Il 29% delle aziende rispondenti investe in comunicazione oltre 10 milioni di euro all’anno e il 25% budget tra i 2,5 e i 10 milioni. Tuttavia non significa che il branded content sia riservato solo ai big spender. Il 22% dichiara infatti investimenti annuali inferiori ai 500mila euro, mentre un altro 22% conta su budget tra i 500 mila euro e i 2,5 milioni.

Secondo oltre la metà dei rispondenti il branded content permette di sviluppare meglio il messaggio rispetto a quanto è possibile fare negli spazi media tradizionali (55,8%); attrae l’attenzione del pubblico più affine al messaggio che l’azienda vuole trasmettere (53,5%) e permette di agganciare il brand a un argomento affine o di maggior interesse per l’audience (53,5%).

Il risultato più riconosciuto è che grazie al branded content è migliorato il percepito della marca (48,8%). Le aziende inoltre hanno potuto raggiungere
nuovo pubblico (23,3%) ma solo il 9% può attribuire chiaramente a questa leva un aumento delle vendite. E’ perciò fondamentale dotarsi di strumenti che permettano una gestione veloce e professionale di tutte le attività di marketing digitale.